Contro le scuole che cadono, un asilo intorno a un albero

Written by
ring asilo tree  (640x425)

Crollano le scuole in Italia, l’ultima a Ostuni, feriti tra bambini e insegnanti, la scuola materna ed elementare Pessina era stata inaugurata a gennaio, dopo una lunga ristrutturazione. Mentre a Torino la presenza dell’amianto a Palazzo Nuovo, sede delle facoltà umanistiche dell’Università, non è stata una sorpresa per nessuno, ma c’è voluto un avviso di garanzia per il rettore per sprangare le porte di quell’edificio che ha già provocato morti nel personale dell’ateneo per cancro e mesotelioma in particolare, e mettere forse in salvo, e in cerca di una nuova sede,  più di seimila studenti.
Education Corner, si occupa di Educazione, con una mission:  raccontare ciò che può lottare, contrastare i distruttori dell’educazione. In questi casi sono a lavoro i giudici e le istituzioni preposte. Sarò felice di raccontare dei giudici che si battono per le scuole o le università, o qualsiasi luogo dove bambini, giovani o adulti, studiano, inventano, crescono con tutto il loro essere integrati nella loro comunità.
Ho conosciuto  un grande Presidente del Tribunale dei minori di Catania, Giovambattista Scidà,  detto Titta,  morto nel 2011.  Scidà aveva fatto scoppiare il  ‘caso Catania’ nel 2000, quando aveva denunciato rapporti tra magistrati e imprenditori legati ad ambienti mafiosi, nel frattempo  si spendeva senza risparmiarsi mai per difendere i ragazzi,  trovava per loro forme alternative alla detenzione, guardava il contesto nel quale sono portati a delinquere. Sono certa che  avrebbe trovato parole forti per richiamare chi permette che gli alunni rischino la vita in classe,  o nelle aule universitarie. Ne ha scritto in occasione della sua morte, Riccardo Orioles sul Fatto Quotidiano, un coraggioso ritratto.
Ma qui non smettiamo di sognare, in antitesi alle scuole friabili, prodotto del “massimo ribasso”, sono andata a riguardare il Fuji Kindergarten, la più bella scuola per l’infanzia del Giappone , ma forse anche del mondo. Ring around a Tree  è tra i più sognanti tra i lavori di Yui e Takaharu Tezuka , un cerchio intorno a un albero, ma non certo di un albero qualsiasi, un olmo giapponese,  una zelkova, piantata 50 anni fa. Il progetto si è sviluppato intorno alla sua storia. Un tifone aveva abbattuto l’albero, praticamente sradicandolo ma tra lo stupore di chi intorno a quell’albero ci aveva vissuto per decenni,  si riprese e cominciò a crescere rigoglioso in altezza . I bambini della scuola materna lì vicina, ci giocavano, si arrampicavano, vi costruirono una casetta per nascondersi. I due architetti giapponesi, Yui e Takaharu Tezuka  si occuparono della ristrutturazione della scuola materna e aggiunsero delle piattaforme, costruite in legno e vetro,  che realizzano una spirale intorno all’albero, raggiungendo cinque metri di altezza. Su questa spirale che sembra una pista di legno, appunto intorno all’albero , tra  spazi aperti e chiusi,  i bambini vivono quello che è diventato un luogo creativo e  multifunzionale,  vi trascorrono i momenti di gioco, fanno lezione d’inglese e aspettano, in contatto con il loro albero e tutto l’ambiente intorno, l’autobus che li riporterà a casa. Alcuni spazi dell’anello intorno all’albero sono così piccoli da essere accessibili solo ai bambini. L’ispirazione di questo asilo e chiaramente montessoriana e il risultato è che Fuji-Kindergarten risponde alle esigenze di libertà in uno spazio a misura di bambino, luogo naturale per la creatività e l’apprendimento

Il video che lo racconta ci strapperà un sorriso.

 

Article Categories:
Storie

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title